Digitale. A Massa Lombarda (RA) la quarta tappa del festival del digitale AftER, giovedì 20 aprile. L’assessora Salomoni: “Analizzare come l’innovazione digitale può aiutare la sostenibilità ambientale”

Rassegna promossa dalla Regione in collaborazione con Lepida e Art-Er. Sette incontri per discutere del contributo che il digitale può dare alla sostenibilità ambientale e delle Pubbliche Amministrazioni. Al centro della discussione anche i vantaggi della digitalizzazione dei documenti e i progetti per sensibilizzare i cittadini all’accesso digitale alle PA
12/04/2023 13:01

Bologna - Mettere il digitale al servizio della comunità attraverso la Citizen science, il Gaming, la dematerializzazione dei servizi pubblici, le soluzioni innovative in edilizia e la formazione dei cittadini.

Sono i temi del prossimo appuntamento di AftER, il festival della cultura digitale e dell’innovazione tecnologica promosso dalla Regione Emilia-Romagna con la collaborazione di Lepida e ART-ER, che si svolgerà Massa Lombarda, in provincia di Ravenna, giovedì 20 aprile.

Per la sua quarta tappa il festival, che per l’edizione 2022-2023 si svolge in forma itinerante, torna quindi in Romagna dopo aver già raggiunto Modena, Faenza e Castenaso.

Il programma prevede sette incontri che saranno ospitati in diverse sedi dislocate in tutta la città. Al centro della discussione, le potenzialità dell’uso delle tecnologie digitali in favore della sostenibilità ambientale, specie nel campo delle costruzioni con lo sviluppo di nuovi modelli abitativi, e della digitalizzazione della Pubblica Amministrazione.  

“Quest’edizione itinerante dell’AftER festival- commenta l’assessora all’Agenda digitale, Paola Salomoni- ha come obiettivo diffondere nei territori le migliori pratiche digitali, ma anche raccogliere esperienze e suggerimenti attraverso il dialogo tra cittadini, istituzioni ed esperti ospitato dal festival. La tappa di Massa Lombarda sarà l’occasione per analizzare come l’innovazione digitale può aiutare la sostenibilità ambientale, a partire dall’uso dell’intelligenza artificiale per riconoscere i rifiuti fino alla possibile rivoluzione nel mondo delle costruzioni grazie alla stampa 3D”.

“Cultura e digitale si sposano in questo festival che è anche un'occasione per scoprire il territorio e viverlo in chiave diversa, raccogliendo nuovi stimoli- dichiara Nicola Pasi, sindaco referente per la Promozione turistica dell'Unione della Bassa Romagna-. Siamo lieti di ospitare una tappa di After in Bassa Romagna, una realtà che da sempre ha fatto dell'innovazione uno dei propri tratti distintivi”.

“Abbiamo lavorato moltissimo per far atterrare After nella nostra città, trovando una grande disponibilità da parte di tutti gli interlocutori. In questa giornata i visitatori, soprattutto i giovani, potranno vedere da vicino alcune delle eccellenze legate al digitale più importanti di Massa Lombarda, che rappresentano passato, presente, ma anche futuro della nostra storia- commenta Stefano Sangiorgi, assessore all'Informatizzazione del Comune di Massa Lombarda-. Siamo orgogliosi di aprire le porte a un festival di qualità come After e crediamo che sia anche un importante momento di riflessione, per capire a che punto siamo e continuare a lavorare in prima fila per lo sviluppo dei servizi digitali”.

I temi degli incontri

La giornata partirà con due laboratori dedicati alle scuole: il primo introdurrà, in modo interattivo e partecipativo, i concetti di Citizen science e Game thinking applicati alla sostenibilità ambientale; il secondo coinvolgerà i ragazzi e le ragazze della scuola secondaria di primo grado "Salvo D'Acquisto"  di Massa Lombarda nel potenziamento delle funzioni dell’app Il Rifiutologo. La mattinata di lavori si concluderà con un incontro dedicato al supporto di istituzioni e imprese nell’ambito dei nuovi modelli abitativi sostenibili, a partire dall’autosufficienza energetica fino alla stampa 3D con particolare attenzione ai Clust-ER Green Tech e Build della Regione Emilia-Romagna.

Nel pomeriggio i lavori si apriranno con un’iniziativa per sensibilizzare i cittadini all’uso degli strumenti digitali di accesso ai servizi della Pubblica Amministrazione, dove il divario tra le competenze degli utenti è stato aumentato dalla pandemia. Ancora la dematerializzazione dei documenti protagonista nell’ultimo appuntamento del pomeriggio, nel quale saranno illustrati il processo e i nuovi servizi attivi nel campo della dematerializzazione degli archivi dell’edilizia e sarà presentato l’indice regionale DESIER, che misura la digitalizzazione dei Comuni dell’Emilia-Romagna. Il pomeriggio si concluderà con la presentazione del progetto Digitale facile, che prevede il consolidamento e l’apertura di nuovi punti di facilitazione digitale in tutta la regione, e due visite guidate presso gli spazi dell’Archivio Storico Mazzini e la sede dell’azienda Wasp.

Per ulteriori informazioni e iscrizioni: https://www.afterfestival.it/

Vincenzo Menichella

In allegato il programma dell’iniziativa

 

 

 

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-04-12T13:01:02+02:00
Questa pagina ti è stata utile?