Crisi aziendali. Piacentini Costruzioni Spa, la Regione si attiva per sbloccare le procedure per il pagamento della cassa integrazione straordinaria. L’assessore Colla: “D’ora in poi i pagamenti procederanno secondo i tempi previsti”

Presto l’erogazione della Cigs secondo i tempi dell’Inps ai lavoratori del Gruppo edile con sedi nel modenese

Bologna -Sbloccata la situazione del ritardo nel pagamento della cassa integrazione straordinaria per i lavoratori della Piacentini Costruzioni Spa, gruppo edile con sedi a Palagano e Castelnuovo Rangone, in provincia di Modena, dichiarato fallito nell’ottobre 2019.

La Regione Emilia-Romagna, dopo aver effettuato le necessarie verifiche presso l’Inps, su sollecitazione dei sindacati, ha constatato che la situazione era dovuta al ritardo, da parte dell’Azienda, nel preparare gli SR41, documenti necessari per procedere all’erogazione del denaro da parte dell’Istituto di previdenza.


“Ora la procedura per richiedere la cassa integrazione straordinaria è stata avviata- ha dichiarato l’assessore allo Sviluppo Economico, Vincenzo Colla, che ha voluto rassicurare i lavoratori-: da questo momento i pagamenti procederanno secondo i tempi previsti dall’Inps, che ci impegniamo a monitorare con l’Istituto al fine di ridurli il più possibile”.


Il 4 maggio il curatore del fallimento della Piacentini Costruzioni Spa, Augusto Castelfranco, ha comunicato all’Assessorato allo Sviluppo Economico che il consulente aziendale ha inviato all’Inps modelli SR41 fino al mese di febbraio 2020. /CL

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/05/06 15:10:00 GMT+2 ultima modifica 2021-05-14T09:22:28+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina