Difesa del suolo. Quasi ultimati i lavori di consolidamento della frana di Corniglio in località Vestana (Pr), intervento da 400mila euro. L’assessore Priolo: “Risultato importante che restituisce sicurezza alla comunità, frutto di investimenti e lavoro di squadra”

Realizzata una paratia di pali con un sistema di drenaggio a valle dell’abitato. Il cantiere fa parte del pacchetto di dieci interventi per 2 milioni e mezzo di euro approvato dalla Giunta regionale per la messa in sicurezza del territorio di Corniglio

 

Bologna – Sono in fase di conclusione le opere principali di consolidamento del corpo della ‘storica’ frana di Vestana per la messa in sicurezza del territorio di Corniglio, nel cuore dell’Appennino parmense.

 

Il cantiere, finanziato con 400mila euro di fondi regionali, consiste nella realizzazione della paratia di pali e del sistema di drenaggio a valle dell’abitato, e rientra nel pacchetto di dieci interventi per 2 milioni e mezzo di euro finanziati sempre dalla Regione.

 

In particolare, si tratta di sei interventi e 1 milione 670mila euro in capo all’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la Protezione civile, e di quattro interventi e oltre 800mila euro, direttamente gestiti dall’amministrazione comunale.

 

“Un altro importante tassello che mette in sicurezza un’area caratterizzata da una frana storica- spiega l’assessore regionale alla Difesa del suolo e Protezione civile, Irene Priolo- e che prosegue anche con il consolidamento del centro abitato di Vestana, con l’obiettivo di far fronte alle criticità di natura idraulica e idrogeologica di questa porzione di Appennino. Dalla Regione inoltre massimo impegno per l’attività di monitoraggio della zona e la sicurezza delle popolazioni e delle attività economiche locali”.

 

L’intervento a Vestana

 

Il cantiere è partito lo scorso settembre con la costruzione di una paratia di pali con tiranti, associata a una batteria di pozzi drenanti, a valle dell’abitato di Vestana.  

L’opera, un manufatto lungo 63 metri, è stato realizzato con 42 pali trivellati in cemento armato e 21 tiranti geotecnici. Dietro la struttura è stato previsto un sistema di drenaggio composto da una batteria di 10 pozzi ispezionabili profondi 11 metri, collegati con condotta di fondo per lo scarico.

A corredo sono previsti lavori di manutenzione idraulica sul Rio di Vestana. Tutte le opere saranno ultimate nelle prossime settimane, nel pieno rispetto dai tempi previsti nel Piano.

 

Foto in allegato

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/02/04 11:27:00 GMT+2 ultima modifica 2021-05-14T09:06:40+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina