Imprese. La J Colors di Finale Emilia revoca i licenziamenti. L’attività proseguirà con gli ammortizzatori sociali. Colla: “Ora un piano di rilancio credibile e con tempi certi che salvaguardi l’occupazione per dare un futuro stabile all’attività produttiva”

L’azienda ha comunicato ufficialmente oggi il ritiro della procedura. Aggiornato a metà luglio il Tavolo che dovrà monitorare l’avanzamento del piano industriale

Bologna. Revoca dei 40 licenziamenti negli stabilimenti emiliani e lombardi, ricorso agli ammortizzatori sociali per proseguite l’attività aziendale e un nuovo piano industriale. Questi i risultati, ratificati oggi dalla proprietà che ha comunque ribadito il proprio stato di difficoltà finanziaria, raggiunti dal Tavolo che lo scorso mercoledì 13 maggio si è svolto sulla vertenza J Colors spa, azienda che produce vernici industriali e per edilizia a Finale Emilia (Mo) e Lainate (Mi). L’incontro si è svolto alla presenza delle parti sociali, della proprietà e del sindaco Sandro Palazzi.

“La Regione esprime grande soddisfazione per la notizia del ritiro della procedura di licenziamento grazie al lavoro congiunto dei soggetti presenti al Tavolo- ha commentato l‘assessore allo Sviluppo economico e Lavoro Vincenzo Colla-. Ora ci aspettiamo un piano di rilancio condiviso, credibile e con tempi certi che salvaguardi l’occupazione e consenta di dare un futuro stabile all’attività produttiva della sede di Finale Emilia”.

Nelle scorse settimane la J Colors aveva annunciato la chiusura e la conseguente procedura di licenziamento per 40 dipendenti in seguito alla decisione di trasferire tutta la produzione nello stabilimento di Lainate. Il Tavolo si è aggiornato per metà luglio allo scopo di monitorare l’avanzamento del piano industriale. /AA

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/05/15 15:31:00 GMT+2 ultima modifica 2021-05-14T09:22:08+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina