Imprese. La Regione chiede al Governo di sbloccare e accelerare la liquidazione negli indennizzi per i lavoratori di aziende artigiane. Interessati in Emilia-Romagna oltre 80 mila addetti di 25 mila aziende. Colla: "Le risorse ci sono, occorre rapidamente provvedere. Non è pensabile che ci siano ancora famiglie in attesa da luglio"

L’assessore ha sollecitato l’esecutivo inviando una lettera al ministro all’Economia e Finanze, Roberto Gualtieri, e a quello al Lavoro e Politiche sociali, Nunzia Catalfo. Ieri un incontro con i rappresentanti dell’ente bilaterale dell’artigianato per il Fondo di solidarietà

Bologna – "E’ necessario che il Governo sblocchi le risorse già previste e velocizzi l’iter di liquidazione degli ammortizzatori per i lavoratori delle imprese artigiane".

Così l’assessore regionale allo Sviluppo economico Vincenzo Colla, che oggi ha inviato una lettera al ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, e al ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Nunzia Catalfo, per segnalare "criticità molto significative sul pagamento dell’ammortizzatore sociale rivolto ai lavoratori dipendenti di aziende artigiane, che vede l’ente bilaterale quale soggetto competente ed erogatore delle prestazioni di trattamento di sostegno al reddito".

L’assessore Colla nel pomeriggio di ieri aveva incontrato i rappresentanti dell’ente bilaterale dell’artigianato per il fondo Fsba (Fondo di solidarietà bilaterale per l'artigianato, istituito dalle parti sociali, datoriali e sindacali) che hanno sollevato la gravità di una questione che nella sola Emilia-Romagna riguarda oltre 80 mila lavoratori di 25 mila aziende.

"A oggi– spiega Colla nella missiva- i lavoratori delle predette aziende hanno visto il riconoscimento della prestazione per i mesi da marzo 2020 a giugno 2020 compreso. Sono, dunque, in attesa di pagamento tutte le sospensioni effettuate a decorrere dal mese di luglio. Vi chiedo, al fine di corrispondere alle esigenze espresse dalle parti sociali, di provvedere al trasferimento delle risorse, in modo da far avere ai lavoratori le loro spettanze nel più breve tempo possibile". /gia.bos.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/10/15 16:24:00 GMT+2 ultima modifica 2021-05-14T09:11:21+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina