Lutto. La scomparsa di Gianfranco Rimondi, autore, regista e studioso del teatro. Felicori: “A Bologna e al mondo culturale ha dato veramente tanto e con generosità”

L’assessore regionale ricorda “il suo grande impegno per le tematiche politiche e sociali, la sua delicatezza registica nell’affrontare opere complesse, il suo contributo alla drammaturgia, la sua passione nel trasmettere ai giovani allievi lo straordinario lavoro dei grandi contemporanei”

Bologna – “E’ una grave perdita per il mondo della cultura. Con Rimondi scompare un pezzo importante della storia del teatro bolognese e non solo. Ricorderemo il suo grande impegno per le tematiche politiche e sociali, la sua delicatezza registica nell’affrontare opere complesse, il suo contributo alla drammaturgia, la sua passione nel trasmettere ai giovani allievi lo straordinario lavoro dei grandi contemporanei, anche come coordinatore di Ater-Ert. A Bologna e al mondo culturale ha dato veramente tanto e con generosità”.

L’assessore alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, Mauro Felicori, ha espresso il cordoglio per la scomparsa di Gianfranco Rimondi, che dalla fondazione negli anni Sessanta di “Teatro Evento” è giunto nella sua carriera di regista, drammaturgo, studioso e critico fino a ottenere importanti riconoscimenti internazionali, non ultimo quello dell’Unicef.

“Le mie condoglianze ai familiari- ha aggiunto l’assessore Felicori- anche a nome della Giunta regionale”.

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/02/08 19:48:00 GMT+2 ultima modifica 2021-05-14T09:06:23+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina