Spettacolo dal vivo. Musica Insieme lancia la XXXIV edizione dei Concerti: un cartellone tutto italiano, con uno sguardo ottimista verso le festività e il futuro. L’assessore Felicori: “Esperienza coraggiosa, che valorizza i talenti italiani”

Dall’8 febbraio al 14 giugno 2021, 12 concerti all’Auditorium Manzoni di Bologna, quattro prime assolute e un progetto speciale con Mario Brunello

Bologna -Il Covid-19 non ferma Musica insieme, una delle fondazioni musicali più prestigiose in regione e non solo che lancia, con uno sguardo ottimista al futuro, una nuova stagione di grandi concerti all’Auditorium Manzoni di Bologna.

La rassegna si svolgerà dall’8 febbraio al 14 giugno e valorizzerà i talenti italiani. Prevista la presenza di grandi maestri, tra cui Salvatore Accardo, Mario Brunello, Enrico Dindo, Massimo Quarta e Giovanni Sollima, e compagini molto note come il Quartetto di Cremona e il Prometeo.

Nel frattempo, per rimanere in contatto con il proprio pubblico come è avvenuto anche in questi mesi di emergenza sanitaria e teatri chiusi con dirette in live streaming di grande successo, Musica insieme ha ideato uno speciale Calendario dell’Avvento, destinato al pubblico e ai sostenitori, che verrà pubblicato anche sulle pagine Facebook e Instagram della Fondazione, per scoprire giorno dopo giorno i protagonisti della prossima edizione de I Concerti 2021.

L’iniziativa è stata presentata questa mattina in videoconferenza, con l’assessore regionale alla Cultura, Mauro Felicori,l’assessore alla Cultura, Turismo e Promozione della città del Comune di Bologna, Matteo Lepore, la presidente della Fondazione Musica Insieme, Alessandra Scardovi e la responsabile della programmazione artistica della Fondazione, Fulvia De Colle.

L’assessore Mauro Felicori ha sottolineato il proprio apprezzamento per l’attività della Fondazione. “L’esperienza di Musica insieme, che ha intrapreso un rapporto pionieristico tra pubblico e privato nella cameristica, è molto importante- ha detto-, e diventa in questo momento un’esperienza di coraggio. Un’esperienza che va anche a favore degli artisti italiani, che spiccano sovente nel panorama internazionale e meritano di essere valorizzati con orgoglio. Continueremo a fare esperienze con il digitale. Con il concerto del Trio di Parma, trasmesso in live streaming e su Lepida tv, nell’ambito delle rassegne Mico e Bologna Modern il 22 novembre scorso, è stata realizzata in questo senso una bellissima iniziativa”.

“Credo che a fine pandemia- ha concluso- avremo scoperto che oltre al pubblico in sala, le possibilità dello streaming consentiranno alla nostra musica di essere ascoltata in tutto il mondo. Quindi grazie anche al coraggio di Musica Insieme usciremo più forti da questa esperienza”.

“Nel presentare questo cartellone in questo momento così particolare- ha detto Alessandra Scardovi, presidente della Fondazione-, desideriamo confermarvi che noi ci siamo, che la Musica non si ferma e che Musica Insieme ha voluto ideare un cartellone veramente unico, coinvolgendo i migliori artisti italiani, con l’intento di dare loro un segnale di vicinanza in un momento di grande difficoltà e incertezza come quello che stiamo vivendo”.

Ogni concerto riserverà anche una speciale sorpresa: un messaggio rivolto al futuro che verrà proposto dagli artisti, nell’ambito della propria esecuzione.

Concluderà la rassegna il 14 giugno un progetto nato appositamente per questo cartellone, che vede sotto la guida di Mario Brunello un gruppo di 10 giovani solisti del territorio, per un nuovo Carnevale degli animali, omaggio a Saint-Saëns nel centenario della morte, che diviene operazione artistica teatrale con la collaborazione dell’Atelier dell’Errore, nato all’interno del reparto di Neuropsichiatria Infantile di Reggio Emilia./CL

In allegato: il programma della manifestazione

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/11/27 15:44:00 GMT+2 ultima modifica 2021-05-14T09:09:32+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina