Sport e ripartenza. ‘Obiettivo tricolore’, la grande staffetta handbike voluta da Alex Zanardi arriva domenica 11 luglio ai Giardini Margherita a Bologna: da qui una carovana unica per attraversare il Paese. Bonaccini: “Un onore essere parte di questa iniziativa. Alex uno dei simboli della nostra terra, da lui un messaggio incredibile di forza e unità”

Ai Giardini Margherita si riuniranno gli atleti paralimpici partiti da Alto Adige, Lombardia e Valle d’Aosta per proseguire insieme il viaggio lungo la Penisola. Diverse le località dell’Emilia-Romagna attraversate: Piacenza, Parma, Castelnovo di Sotto (Re), Reggio Emilia. E domani, sabato 10 luglio, Castellarano e Maranello (Mo)
Bologna - Si ritroveranno ai Giardini Margherita di Bologna domenica 11 luglio gli atleti paralimpici di Obiettivo tricolore, l’iniziativa ideata lo scorso anno da Alex Zanardi per trasmettere un messaggio di ripartenza e di unità dopo la pandemia, e che in questi giorni ha toccato diverse località dell’Emilia-Romagna: Piacenza, Parma, Castelnovo di Sotto (Re), Reggio Emilia, e domani, sabato 10 luglio, Castellarano e Maranello (Mo).  

E da Bologna, città natale dell’ex Pilota di Formula 1 e campione paralimpico, le tre staffette rossa, bianca e verde - partite nei giorni scorsi dall’Alto Adige, dalla Lombardia e dalla Valle d’Aosta - si riuniranno per confluire in un'unica carovana tricolore che proseguirà il proprio viaggio lungo la penisola fino alla tappa finale in Sicilia, a Catania, domenica 25 luglio.

 

“E’ una iniziativa splendida in sé, per ciò che rappresenta nel momento in cui tutti, uniti, siamo chiamati a fermare definitivamente la pandemia e a ripartire in sicurezza- sottolinea il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini-. E che ci parla dei valori che sempre hanno guidato la vita di Alex: tenacia, determinazione, impegno civile. E la lotta contro ogni forma di pregiudizio e di esclusione, sostenendo attivamente la diffusione della pratica sportiva ovunque. E’ per noi dunque un onore essere parte di questo progetto e la regione in cui gli atleti che vi partecipano si ritroveranno e si riuniranno in una sorta di abbraccio ideale, per proseguire poi il loro percorso attraverso il Paese. Zanardi è uno dei simboli di questa terra, un grande atleta, plurimedagliato paralimpico, che ci ha regalato tante soddisfazioni e che continua a renderci orgogliosi. Un grande combattente, come sta continuando a dimostrare di essere. A lui il nostro pensiero, la nostra vicinanza e il nostro grazie”.

“Questa Regione- conclude Bonaccini- promuove tutti gli sport. Perché identici sono i valori che sostengono la pratica di una disciplina sportiva, qualunque essa sia. A tutti gli atleti e agli organizzatori di Obiettivo Tricolore, benvenuti in Emilia-Romagna”.

 

La tappa al Centro Protesi Inail di Budrio e all’Ospedale di Montecatone

In sella ad handbike, biciclette e carrozzine olimpiche, i 70 atleti paralimpici che partecipano a Obiettivo Tricolore si passeranno di mano il testimone ricevuto lo scorso anno da Zanardi in un percorso di 3mila chilometri, che in tre settimane e 54 tappe attraverserà 18 regioni.

Domenica, ai Giardini Margherita (ingresso da Piazzale Jacchia) sarà allestito un Villaggio sportivo, aperto dalle ore 9 alle 17. Un’occasione per poter conoscere e sperimentare alcune discipline dello sport paralimpico.

Ad accogliere gli atleti ci sarà, in rappresentanza della Regione, il capo della segreteria politica della Presidenza, Giammaria Manghi.

La staffetta ripartirà lunedì 12 luglio dal Centro Protesi Inail di Budrio e si dirigerà verso l’Istituto di Montecatone, Ospedale di Riabilitazione.

Per altri dettagli:  https://www.obiettivo3.com/obiettivo-tricolore/

 

La Regione e lo sport

Obiettivo Tricolore rientra nel cartellone di eventi sportivi sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna.

Un impegno forte per lo sport, con oltre 40 appuntamenti, che spazia tra le più diverse competizioni, comprese quelle paralimpiche. Come il tennis tavolo, i cui Campionati italiani, individuali e a squadre, si sono svolti a Cadelbosco di Sopra (Re) nel mese di maggio, o i “Trisome games", campionato del mondo per ragazzi con sindrome di Down, in programma a Ferrara ad ottobre. /PF

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/07/09 13:10:00 GMT+2 ultima modifica 2021-07-20T09:52:10+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina