Territorio. L’assessore Salomoni a Nonantola (Mo) dopo l’esondazione del Panaro: “Massimo impegno di tutti per tornare in aula il 7 gennaio, perché è sempre dai più piccoli che si deve ripartire. Un grazie di cuore ai genitori che si sono impegnati in prima persona per ripulire le scuole”

L’assessore regionale alla Scuola in visita oggi nel modenese: prima l’incontro con la sindaca Nannetti e il suo vice con delega alla scuola Piccinini, poi visita alle elementari Nascimbeni e alle medie Alighieri

Bologna - In un anno segnato dalle difficoltà dell’epidemia da Coronavirus, per le ragazze e i ragazzi ogni giorno in classe in presenza è importante: lo sa bene tutta la comunità di Nonantola, in provincia di Modena, che dopo l’esondazione del Panaro di inizio dicembre è incessantemente al lavoro per permettere la riapertura in sicurezza delle scuole per il 7 gennaio, giorno di rientro dalle vacanze natalizie ad un mese esatto dall’evento atmosferico senza precedenti che si è abbattuto sul modenese.

E a fianco dei territori per raggiungere questo obiettivo c’è anche la Regione Emilia-Romagna: questa mattina l’assessore alla Scuola Paola Salomoni si è infatti recata in visita a Nonantola, prima per un incontro in Comune con gli amministratori locali, la sindaca Federica Nannetti e il vicesindaco con delega alla Scuola Enrico Piccinini, poi per un sopralluogo ai due istituti della zona, la scuola elementare Ida Nascimbeni e la scuola media Dante Alighieri.

“In questo 2020 che passerà alla storia come l’anno della pandemia, questa zona del modenese e Nonantola in particolare hanno dovuto affrontare anche la tragedia di una alluvione- afferma Paola Salomoni-. Ma la volontà e la tenacia di questa comunità sono state esemplari. Senza che nessuno li obbligasse, e quando ancora tutto il paese era in grave difficoltà, i genitori degli alunni e delle alunne e i volontari si sono impegnati in prima persona per garantire la pulizia delle classi, letteralmente liberando i banchi dal fango, e si sono offerti di continuare questi interventi anche durante le feste: perché per tutti è stato chiaro fin da subito che dai più piccoli e dalla scuola bisognava ripartire, come ogni volta che si vuole ritornare alla normalità il prima possibile”.

“L’obiettivo di questi genitori, che non smetterò mai di ringraziare, è anche il nostro- prosegue l’assessore Salomoni-, e stiamo facendo di tutto per sostenerli, sia grazie agli aiuti concreti che la Regione sta stanziando per queste zone colpite dal maltempo sia attraverso la massima disponibilità e supporto di tutti gli uffici tecnici dell’assessorato. Ogni sforzo è concentrato sul permettere agli studenti delle elementari e delle medie di tornare a fare lezione in aula a partire dal 7 gennaio, in attesa ovviamente delle autorizzazioni del Ministero a cui spetta l’ultima parola: ho ribadito la disponibilità totale sia mia che dell’Ente anche alla sindaca Nannetti e al suo vice Piccinini e- conclude Salomoni- sono sicura che con l’impegno congiunto degli enti e dei cittadini, come sempre accade in questa regione, le ragazze e i ragazzi torneranno al loro banco il prima possibile”. /JF

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/12/21 15:15:00 GMT+2 ultima modifica 2021-05-14T09:08:35+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina