Fondi europei. Aspiranti chef, studenti rapper e autori di fiction. E poi progetti per itinerari turistici senza barriere, laboratori aperti, Tecnopoli e lotta al cambiamento climatico: ecco i vincitori del concorso della Regione "L’Europa è QUI, con noi, in Emilia-Romagna"

Oltre cento partecipanti, 9 premiati e 10 menzioni speciali: a scegliere il pubblico con 24mila voti raccolti online insieme a una commissione regionale. Con video, infografiche, fumetti, poster e Instagram stories, i beneficiari dei fondi Ue testimoniano l’impatto sulle persone, le comunità e il territorio. I vincitori per provincia
08/02/2022 12:34

Bologna - Dagli aspiranti chef del centro di formazione professionale Nazareno di Carpi, nel modenese, agli studenti rapper di Futura formazione IeFP di San Pietro in Casale nel bolognese, fino alla creatività dei partecipanti al corso di formazione per autore di fiction di Bottega Finzioni a Bologna.

Ma anche nuovi materiali ignifughi per l’edilizia dell’Agenzia Enea e azioni green nel settore zootecnico di Crpa di Reggio Emilia, itinerari turistici senza barriere lungo il Delta del Po di Delta 2000, innovazione e ricerca del Laboratorio aperto di Ferrara e del Tecnopolo di Parma, nonché progetti di lotta al cambiamento climatico di Legacoop Romagna.

Sono i nove vincitori, premiati oggi online dalla Regione, della IV edizione del concorso L’Europa è QUI, che hanno raccontato in prima persona con video, infografiche, fumetti, poster, Instagram stories, i risultati ottenuti in quanto beneficiari dei Fondi europei quali Por Fesr, Por Fse, Interreg e Psr.

Complessivamente 109 testimonianze che raccontano come l’Europa sia entrata nella loro vita attraverso progetti che giorno per giorno, hanno portato a rafforzare l’inclusione sociale, aumentare l’occupazione di qualità e introdurre innovazioni green per la crescita economica.

Ai vincitori, decretati dal pubblico con quasi 24mila voti online e dalla commissione regionale, si sono aggiunte dieci menzioni speciali. Quest’anno, per questo per la prima volta, il premio a tutti i partecipanti un ciclo di cinque webinar formativi sulla comunicazione dei progetti finanziati dai Fondi europei.

Online sul sito europaqui-er.it l’elenco dei vincitori e delle menzioni speciali della IV edizione del concorso L’Europa è QUI nonché tutti i progetti candidati: https://europaqui-er.it/progetti/ .

Protagonisti i giovani e centrale il tema della sostenibilità, con l’obiettivo di mettere ancor più in evidenza l’impatto per le persone e le comunità regionali di quanto realizzato grazie ai contributi europei, in un momento cruciale come l’avvio della nuova programmazione dei Fondi europei 2021-2027, come ha ricordato nel messaggio ai vincitori la vicepresidente della Regione Elly Schlein: “Siamo pronti a entrare in una fase nuova, incentrata sulla relazione sempre più stretta con le comunità e i territori per aumentare, grazie ai fondi europei, le opportunità di lavoro, nel segno di uno sviluppo sostenibile e inclusivo, in grado di migliorare la qualità della vita dei cittadini e delle cittadine e del Pianeta, oltre che la capacità di attrazione del territorio. L’Unione europea ci chiede sinergia nell’uso delle risorse e coinvolgimento delle persone, due pilastri su cui faremo, insieme, il futuro dell’Emilia-Romagna”.

Ad annunciare i vincitori del concorso “L’Europa è QUI” sono stati i rappresentanti della Commissione europea per i Programmi operativi regionali Fesr e Fse, Stefano Lambertucci e Nadia Tempesta, esperta dell’Agenzia per la Coesione Territoriale Germana di Falco e gli assessori regionali Vincenzo Colla (Sviluppo economico e Lavoro), Paola Salomoni (Università e ricerca) e Alessio Mammi (Agricoltura) che hanno evidenziato come “dai racconti dei protagonisti del concorso l’Europa è QUI emerge una grande fiducia nel futuro, a partire dai giovani che potranno accedere al mondo del lavoro in modo qualificato fino alla tutela dell’ambiente come elemento imprescindibile per lo sviluppo sostenibile, dall’accessibilità dei servizi turistici fino al ruolo centrale dei territori. Temi cruciali che rispondono in pieno alle priorità del Patto per il lavoro e il clima e che la nostra Regione intende sostenere anche nei prossimi anni con il contributo fondamentale dei Fondi europei”.

Dall’esordio nel 2018 a oggi sono state quasi 400 le candidature al concorso con contributi di imprenditori, startupper, ricercatori, professori universitari e dottorandi, rappresentanti degli enti locali, destinatari dei corsi di formazione.
Gianni Boselli

In allegato: i vincitori per Comune e provincia

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/02/08 12:34:02 GMT+1 ultima modifica 2022-02-08T12:34:02+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina