Agenda Digitale. La Regione in campo per facilitare l’uso dei servizi pubblici digitali grazie al supporto e la formazione alle Organizzazione sindacali dei pensionati. Gli assessori Salomoni e Calvano: “Nessuno rimanga indietro nella transizione digitale”

Individuati i primi 154 sportelli di prossimità in 90 comuni in grado di offrire assistenza su SPID e sui temi della transizione digitale alla popolazione anziana. L’attivazione degli sportelli segue la formazione di 303 operatori sindacali con l’avvio di un supporto dedicato agli sportelli, con cui si garantisce un costante contatto e allineamento
27/06/2022 10:24

Bologna – La Regione Emilia-Romagna con Lepida a fianco delle organizzazione sindacali dei pensionati – Spi-CgilFnp-Cisl e UILP/UIL – che con la sigla dell’accordo di collaborazione si sono impegnate in questi mesi con l’obiettivo di semplificare l’accesso e l’uso di LepidaID, l’identità digitale e l’utilizzo dei servizi online soprattutto per le persone, in particolare i più anziani, che potrebbero avere maggiori difficoltà.

Dalla firma del protocollo – avvenuta lo scorso gennaio – sono stati individuati i primi 154 sportelli di prossimità in 90 comuni (numero in costante aumento) in grado di offrire supporto su SPID e sui temi della transizione digitale. L’attivazione degli sportelli segue la formazione di 303 operatori sindacali che hanno partecipato a quattro sessioni riguardanti lo SPID ma anche altre app e servizi on line utili come il Fascicolo Sanitario Elettronico, APP ER Salute, la app IO, pagoPA. Inoltre, le sedi dei sindacati dei pensionati sono state rifornite di materiale formativo e di una brochure cartacea informativa sullo SPID. È stato infine attivato un supporto dedicato agli sportelli con cui si garantisce un costante contatto e allineamento.

Nel percorso di digitalizzazione nessuno deve rimanere indietro, per questo motivo in questi mesi grazie all’affiancamento di Lepida sono stati predisposti strumenti volti a facilitare l’accesso in particolare ai cittadini più anziani.

I dati confermano infatti come l’intervento di Lepida sia stato importante per supportare la popolazione anziana passando in un anno all’aumento della popolazione che ha installato l’APP LepidaID. Tutti i cittadini che hanno meno di 65 anni hanno l’app (il 99%: un anno fa erano il 93,4%), nelle fasce successive troviamo il 92% tra i 65 e i 69 anni, 80% per i 70-74enni (era il 68,9% nel 2021) e 58% per chi ha più di 75 anni (un anno fa il 49,6%).

Complessivamente quasi il 95% di utenti LepidaID ha installato l’app che consente agevolmente di accedere ai servizi.

“Il cambiamento introdotto dalle nuove tecnologie per accedere ai servizi pubblici è epocale e non rinviabile- affermano gli assessori regionali all’Agenda digitale, Paola Salomoni, e al Bilancio, Paolo Calvano-. La Regione è impegnata nell’assecondare questo processo e nel fare in modo che coinvolga tutti cittadini. Gli anziani, in particolare, sono tra le persone che hanno maggior bisogno di essere accompagnati in questa trasformazione- proseguono i due assessori- e l’accordo che abbiamo siglato con le principali sigle sindacali dei pensionati sta già dando i primi risultati in termine di facilitazione. Con Lepida l’obiettivo che ci siamo posti è quello di garantire a tutti l’accesso alla società dell’informazione partendo dalla collaborazione con le organizzazione sindacali che ringraziamo per il supporto e la collaborazione che hanno dimostrato”.

Aggiornamento su LepidaID

Con oltre 2500 sportelli abilitati al rilascio di credenziali SPID conferite da Lepida, società pubblica controllata dalla Regione Emilia-Romagna, un nuovo sito – LepidaID - pensato per fornire assistenza ai cittadini e il supporto per imparare a usare le app pubbliche fornito da 154 sportelli delle associazioni sindacali dei pensionati, la Regione Emilia-Romagna rinnova l’impegno per la transizione digitale.

I numeri testimoniano i traguardi raggiunti dalla Regione nell’accompagnare i cittadini in questo percorso: sono 65 milioni gli accessi ai servizi online ottenuti tramite le credenziali LepidaID, 1milione e 287mila le identità rilasciate. E grazie a un recente accordo con l’Agenzia Regionale per il lavoro, saranno disponibili ulteriori 44 sportelli per richiedere LepidaID, lo SPID rilasciato dalla società regionale per identificarsi e accedere ai servizi online.

Lepida e l’Agenzia Regionale per il Lavoro (ARL) hanno sottoscritto un accordo biennale che prevede che l’ARL possa attivare e rilasciare credenziali SPID LepidaID presso i propri sportelli, mentre Lepida si è impegnata nel fornire l’opportuna formazione ai 312 operatori indicati dall’ARL. Al momento sono previsti 44 nuovi sportelli, così suddivisi per provincia: 8 nella Città metropolitana di Bologna, 3 a Ferrara, 3 a Forlì-Cesena, 8 a Modena, 6 a Parma, 4 a Piacenza, 3 a Ravenna, 7 a Reggio Emilia, 2 a Rimini. L’avvio del servizio è previsto per il 4 luglio 2022

Nuovo sito LepidaID

È online il nuovo sito di LepidaID. Il sito si presenta con un’interfaccia grafica rinnovata e un’architettura informativa completamente rivisitata. Un lavoro frutto dell’analisi delle richieste di supporto più comuni che si propone di rispondere alle necessità degli attuali utenti LepidaID e dei nuovi che desiderano attivare le proprie credenziali SPID con Lepida.

All’interno del sito sono infatti disponibili tutte le informazioni necessarie alla registrazione e al successivo riconoscimento di persona o da casa e, per chi ha già le credenziali attive, è disponibile una sezione dedicata ai tutorial, alle domande più frequenti e ai contatti per l’assistenza.

Carmine Caputo

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/06/27 09:24:00 GMT+1 ultima modifica 2022-06-27T09:28:50+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina