Sanità. L’assessore Donini sull’aggressione agli operatori sanitari sabato scorso in Pronto Soccorso a Piacenza: “Un altro inaccettabile e ingiustificabile atto di violenza verso uomini e donne a cui dovrebbe andare solo gratitudine e riconoscenza”

Nella telefonata alla Direzione dell’Ausl e al responsabile del Pronto soccorso, il titolare della delega alle Politiche per la salute ha espresso la gratitudine e la vicinanza della comunità regionale a tutti i professionisti e gli operatori del servizio sanitario regionale
16/05/2022 17:09

Bologna – “Un altro inaccettabile e ingiustificabile atto di violenza nei confronti degli operatori sanitari, a cui dovrebbe andare solo gratitudine e riconoscenza. Esprimo profonda solidarietà a tutta l’Azienda sanitaria di Piacenza per la vergognosa aggressione subita”.

Così l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini, sull’aggressione avvenuta nel pomeriggio di sabato 14 maggio al Pronto soccorso dell’ospedale piacentino

“Ho chiamato la Direzione dell’Ausl e il responsabile del Pronto soccorso, ribadendo come sia al tempo stesso sconcertante e intollerabile che professionisti impegnati 24 ore al giorno al servizio del prossimo e che dovrebbero essere solo ringraziati, siano invece esposti a offese, intimidazioni e aggressioni. A loro- aggiunge Donini- e a tutti gli operatori e i professionisti del nostro servizio sanitario ho espresso la gratitudine e la vicinanza della comunità regionale”.

Nel frattempo, l’Azienda Usl ha da subito coinvolto il Risk manager e il Servizio di Prevenzione e protezione per un’analisi approfondita delle circostanze e per la valutazione dei provvedimenti più opportuni da intraprendere.   

Elena Contini  

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/05/16 17:09:44 GMT+2 ultima modifica 2022-05-16T17:09:44+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina