Scritte davanti alla Regione, Calvano: “Inaccettabile. Già presentata denuncia per individuare gli autori e al lavoro cancellazione e ripristino superfici”

“Intollerabile deturpare sedi e spazi pubblici, in quanto tali dei cittadini e dell’intera comunità. La manifestazione del proprio pensiero non può avvenire attraverso atti di vandalismo”
24/05/2022 15:58

Bologna – “Avevamo già presentato denuncia alle autorità competenti affinché venissero individuati gli autori, così come siamo già al lavoro per la copertura delle scritte e la loro successiva cancellazione, per ripristinare le superfici. Riteniamo inaccettabile che possa essere imbrattata la sede della Regione o di qualsiasi istituzione o Ente. Si tratta di sedi pubbliche, in quanto tali dei cittadini e dell’intera comunità, e non tolleriamo che possano essere deturpate in qualsiasi modo o maniera”.

Così l’assessore al Bilancio e Patrimonio, Paolo Calvano, in merito alle scritte pro-aborto comparse all’ingresso della Regione.

“Il nostro auspicio- conclude Calvano- è che i responsabili vengano appunto individuati e sottoposti agli accertamenti di legge previsti. E’ inaccettabile che la manifestazione del proprio pensiero avvenga attraverso atti di vandalismo”.

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/05/24 15:58:42 GMT+2 ultima modifica 2022-05-24T15:58:42+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina