Territorio. A piedi o in mountain bike alla scoperta della natura più incontaminata. Dalla Regione 360mila euro per la manutenzione della rete dei percorsi escursionistici

Destinatari del finanziamento i Comuni e le Unioni dei Comuni. Priorità per i sentieri che ricadano in aree Mab Unesco, per i comuni più piccoli e quelli montani. Punteggi aggiuntivi anche per i percorsi che riguardano l’Alta Via dei Parchi, le aree protette, la Rete Natura 2000. Domande entro il 15 luglio
24/05/2022 13:57

Bologna - A piedi o in mountain bike alla scoperta della natura più incontaminata. Grazie a una rete di sentieri che in Emilia-Romagna si presenta particolarmente estesa e che può regalare agli appassionati dell’ambiente e del turismo slow esperienze uniche, spesso non troppo lontano dalla città.

E proprio per mantenere i percorsi escursionistici nelle migliori condizioni anche dal punto di vista della sicurezza, la Regione ha stanziato 360mila euro, per un contributo massimo che potrà arrivare a 7mila euro per intervento. Risorse che serviranno a finanziare lavori di manutenzione ordinaria da parte dei Comuni e delle Unioni dei Comuni: dal diradamento della vegetazione alla manutenzione della segnaletica.

L'assessora regionale alla Montagna, parchi e forestazione ha sottolineato l'impegno della Regione nel fornire a chi sceglie il turismo slow sentieri adeguatamente tracciati, belli e funzionali, oltre che sicuri. Impegno che nella legislatura ha portato a raddoppiare le risorse per l’attività di manutenzione da parte dei Comuni.

Il bando prevede una linea preferenziale per i sentieri che ricadono nel territorio di Comuni montani, a partire da quelli con minor popolazione, e per i progetti che riguardano l’Alta Via dei Parchi – l’itinerario appenninico lungo oltre 500 km tra Emilia-Romagna, Toscana e Marche - specialmente per i tratti proposti in forma coordinata da più Comuni.

Analogamente, per i Comuni non montani, verranno favoriti i programmi che interessano, per almeno  il 50% del tracciato, il territorio di un’area protetta, di un sito di Rete Natura 2000 o di un’area Mab Unesco.

Le domande per ottenere i contributi devono essere rivolte alla Regione Emilia- Romagna entro il 15 luglio 2022 esclusivamente mediante posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo: segrprn@postacert.regione.emilia-romagna.it.

Per consultare il bando: https://regioneer.it/Bandopercorsiescursionistici2022

 

 Paola Fedriga

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/05/24 13:57:00 GMT+2 ultima modifica 2022-05-24T14:08:49+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina