Infrastrutture e Digitale. EmiliaRomagnaWiFi arriva all’Aeroporto di Bologna: due chilometri di cavi in fibra ottica per garantire l’accesso libero a gratuito ai passeggeri in transito. Gli assessori Salomoni-Corsini: “L’accesso alla rete è un’opportunità di crescita e lavoro anche per rafforzare la conoscenza del nostro territorio e il posizionamento sui mercati nazionali e internazionali”

La realizzazione del progetto grazie a una convenzione tra Lepida ScpA, società in house della Regione, Comune di Bologna e Aeroporto Marconi. Otto milioni e mezzo le persone in transito nel 2022. Circa 11mila i punti EmiliaRomagnaWiFi in regione
04/04/2023 10:37

Bologna - Per chi arriva o parte dall’Aeroporto di Bologna lavorare, informarsi, guardare un film, ascoltare musica o un podcast è da oggi più facile, senza costi e rallentamenti.

I passeggeri in transito al Marconi - 8,5 milioni di persone solo nel 2022 - possono infatti collegarsi a EmiliaRomagnaWiFi, la rete pubblica della Regione gestita da Lepida ScpA.

Due chilometri di cavi in fibra ottica posati per garantire il servizio di connettività gratuito che allarga il bacino di utenti con quasi 11mila punti di accesso wifi tra piazze, ospedali, stazioni, biblioteche, centri sociali, sedi comunali, impianti sportivi, stazioni balneari e in generale luoghi aperti al pubblico da Piacenza a Rimini.  

Il tutto grazie alla convenzione siglata nel 2019 tra Lepida - azienda in house della Regione -, Comune di Bologna e Aeroporto di Bologna, con l’obiettivo di collegare il Marconi alla rete metropolitana cittadina.

“L’attrattività di un territorio- affermano gli assessori regionali all’Agenda Digitale, Paola Salomoni, e alle Infrastrutture e Turismo, Andrea Corsini-, è data anche dalla capacità di avere servizi adeguati alle esigenze dei turisti e di chi si muove per lavoro e affari. L’ingresso dell’Aeroporto Marconi nel sistema di connettività regionale a banda ultra-larga va proprio in questa direzione garantendo a tutti i passeggeri in transito uno strumento di connessione pubblico, sicuro e gratuito”.

Il Marconi ha configurato tutti i 171 hot spot per rendere accessibile la rete EmiliaRomagnaWiFi in tutta l’area aeroportuale: da quella passeggeri ai parcheggi fino alla stazione People Mover.

“Vogliamo continuare a investire e puntare sulla digitalizzazione delle strutture turistiche- proseguono gli assessori-. E uno dei prossimi obiettivi sarà quello di completare l’accesso wifi dell’intera costa regionale. Siamo convinti che l’accesso alla rete costituisca un’opportunità di sviluppo e di lavoro imprescindibile- chiudono- per migliorare e rafforzare la conoscenza del nostro territorio e di conseguenza il posizionamento dell’Emilia-Romagna sui mercati nazionali e internazionali”.    

Le località marittime che riceveranno l'intervento di potenziamento nel 2023 sono: Marina di Ravenna, Punta Marina, Marina Romea, Casalborsetti, Lido Estensi, Lido Spina, Riccione e Cesenatico.

 

“Con la nuova rete wi-fi offerta a tutti i nostri passeggeri e agli utenti dello scalo- aggiunge Nazareno Ventola, amministratore delegato di Aeroporto Marconi di Bologna-, vogliamo migliorare ulteriormente l’esperienza di viaggio dei nostri clienti, che potranno così accedere più facilmente anche ai servizi digitali che abbiamo sviluppato nell’ambito del nostro Piano di Innovazione: dal wayfinding per orientarsi in aeroporto, al chabot per informazioni in tempo reale.”

 

Cinzia Leoni

 

In allegato scheda sul progetto e la rete

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-04-04T09:37:44+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina