Ambiente. Agenzia regionale di Protezione civile, Vigili del Fuoco e oltre 120 volontari: tutti in campo domani e dopodomani, sabato 11 e domenica 12 giugno, a Modigliana (FC) per l’addestramento contro gli incendi boschivi

In Emilia-Romagna si contano 961 volontari abilitati per l’antincendio; 151 quelli della provincia di Forlì-Cesena
10/06/2022 10:56

Bologna - “Allarme, allarme: alla Tenuta di Montebello, nel Comune di Modigliana, c’è un incendio nel bosco, con due focolai”.

È questo l’SOS che scatterà nella mattinata di domani, sabato 11 giugno, per il quale verrà chiesto l’intervento del volontariato di Protezione civile, a supporto delle attività dei Vigili del Fuoco. Fortunatamente, si tratta solo di un addestramento, che vedrà il coinvolgimento di ben oltre 120 volontari. Le attività di spegnimento e bonifica del sito proseguiranno per tutta la giornata; saranno sospese durante la notte, per riprendere domenica 12 mattina e concludersi nel primo pomeriggio con la dichiarazione del cessato allarme, ovvero lo spegnimento dell’incendio.

Riprende così quest’anno, dopo un biennio (2020-2021) di pausa forzata a causa del Covid, l’addestramento annuale antincendio in provincia di Forlì-Cesena: un territorio che, per le proprie caratteristiche – il 34% è ricoperto da superfice boscata – ha sempre mostrato un’attenzione elevata al tema dell’antincendio boschivo.

A partire dal 1978, la Regione Emilia-Romagna si è dotata di un Piano di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi. Nel 2021 la Giunta regionale ha prorogato la validità del Piano 2017, recependo tutte le modifiche normative, statali e regionali, che riguardano le attività connesse agli incendi boschivi.

Chiara Vergano

In allegato, schede sul contesto regionale e sul ruolo dei volontari nell’antincendio boschivo

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/06/10 10:56:00 GMT+2 ultima modifica 2022-06-10T10:59:01+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina